Un valsassinese ha esploso alcuni colpi contro il cane con una carabina ad aria compressa

Ferito il Pastore tedesco di nome Artù

Ha sparato da una finestra della sua casa, con una carabina ad aria compressa,  al cane del vicino e ha rimediato una denuncia. E’ accaduto nei giorni scorsi a Ballabio. Protagonista un uomo di 45 anni, B.G. al quale il continuo abbaiare di Artù, uno splendido esemplare di Pastore Tedesco, dava proprio fastidio. Imbracciata la carabina B.G. ha più volte colpito l’animale con pallini di piombo, tanto da costringere il proprietario a ricorrere alle cure di un veterinario.

Il padrone del cane ha sporto denuncia

Il proprietario del cane ha sporto denuncia e sono entrati in azione gli uomini della Squadra Mobile di Lecco.  I poliziotti hanno visionato le immagini delle telecamere poste all’interno del giardino della villetta dove risiede il povero animale. E grazie al supporto della Polizia Scientifica, sono riusciti  a stabilire la probabile traiettoria dei colpi, individuando così l’abitazione del presunto autore del gesto. Ottenuto dalla locale Autorità Giudiziaria il decreto di perquisizione,   ieri 9
gennaio,  si sono recati a Ballabio  a casa di B.G. 45 anni e hanno trovato due carabine ad aria compressa, una delle quali utilizzata per colpire Artù.

Leggi anche:  Scontro tra auto e moto nei pressi dell'Ospedale Manzoni di Lecco FOTO

L’autore è stato denunciato

L’autore dei ripetuti maltrattamenti veniva pertanto denunciato alla competente Autorità
Giudiziaria per il reato di maltrattamento di animali (ex articolo 544 ter c.p.) e le due armi
sottoposte a sequestro.