Spaccio di droga, in manette 23enne del Marocco. Si tratta di C.A. con diversi precedenti penali alle spalle. L’uomo, dopo l’arresto è comparso ieri in tribunale per l’udienza di convalida del fermo. Il giudice, al momento, ha disposto nei suoi confronti il provvedimento di obbligo di presentazione in un commissariato milanese in attesa del processo.

Inseguimento a Bosisio

Tutto succede nel primo pomeriggio di lunedì 11 giugno. Durante un normale servizio di vigilanza stradale, una pattuglia della Polizia di Stato – Sottosezione Polizia Stradale di Bellano, nota  transitare sulla strada provinciale 47 nel Comune di Bosisio Parini, un’autovettura AUDI A4 Avant. Il fare sospetto delle due persone a bordo spinge   il capo pattuglia a procedere ad un controllo ma, nonostante l’alt intimato, l’auto inizia una rocambolesca fuga per le vie del centro  del paese. A quel punto scatta un inseguimento. Il fuggitivo, nell’affrontare una rotonda ad alta velocità abbatte persino un palo della luce e riesce inizialmente a far perdere le proprie tracce.

“Beccati” a Costa Masnaga

Ma gli agenti non si perdono d’animo e continuano a battere i territorio alla ricerca del fuggiasco. La loro costanza viene premiata poco dopo quando rintracciano e riconoscono i due a Costa Masnaga questa volta a bordo di un’autovettura FIAT Cinquecento.

Leggi anche:  Kitesurfer si ferisce in spiaggia, soccorso dai Vigili del Fuoco FOTO

Nuovo inseguimento e arresto per spaccio di droga

A quel punto scatta una nuova fuga e un nuovo inseguimento al termine del quale l’autista, C.A. viene fermato ed arrestato mentre il passeggero riesce a scappare scavalcando la recinzione dell’oratorio e nascondendosi nei boschi.

La droga

Gli agenti riescono anche a recuperare la droga che  due avevano in auto, 5.6 grammi di hashish. Non solo ama anche oltre 10 grammi di cocaina, già suddivisa in 21 palline che avevano gettato dalla finestra . Quasi 1000 euro in contanti sequestrati, frutto con tutta probabilità dell’attività di spaccio.