Raid sacrilego al cimitero di Monticello Brianza. E’ successo questa notte e l’amara scoperta è stata fatta questa mattina.

Raid sacrilego al cimitero

Nel mirino dei ladri “blasfemi”, ancora una volta, è stato l’oro rosso. I malviventi infatti si sono accaniti sugli arredi, vasi, porta vasi, canaline in rame. Ad essere deturpate, vandalizzate e spogliate sono state le tombe. Ma i danni maggiori sono stati fatti sui colombari.

Il colpo

Come detto i soliti ignoti sono entrati in azione questa notte. Con tutta probabilità sono riusciti a penetrare nel camposanto dalla zona posteriore e non dalla parte dell’ingresso principale. Un’area che pare non essere controllata dall’occhio elettronico del “grande fratello”. Elemento quest’ultimo che, se confermato, indurrebbe a pensare che chi ha agito lo ha fatto conoscendo bene la zona.

Rabbia in paese

La scoperta dell’incursione ha destato ovvio sconcerto e rabbia nella comunità. Tanti i monticellesi che si sono senti oltraggiati, oltre che derubati. Purtroppo sono numerosi gli episodi del genere accaduti sul territorio. Clamoroso il caso avvenuto a settembre a Cisano Bergamasco. In quell’occasione addirittura il sindaco del paese pubblicò in rete il video della profanzione delle tombe.

Leggi anche:  Ladri in casa parrocchiale a Pagnano, magro il bottino