Il proprietario del bar della stazione di Morbegno si era rifiutato di chiamare i carabineri

Il ragazzino gli ha lanciato delle pietre

Mezz’ora di ordinaria follia. E’ successo questa mattina domenica, nel bar della stazione di Morbegno.  Sono circa le 6 quando due ragazzi uno 18enne e l’altro 17enne – residenti nel lecchese –  entrano nel bar della stazione. Spiega la titolare: “Il più giovane dei due ha detto a mio marito di essere stato controllato, nelle ore precedenti dai carabinieri e che gli avevano, con tutta probabilità, trattenuto inavvertitamente il documento d’identità. Pretendeva che mio marito chiamasse i carabinieri e li facesse giungere sul posto con una pattuglia”. Davanti al diniego del barista, il giovane ha iniziato a dare in escandescenze. “Mio marito ha detto che i carabinieri li avrebbe chiamati per cose importanti e che per un fatto come questo avrebbe lui stesso potuto recarsi in caserma, che oltretutto si trova abbastanza vicina”.

 

Il ragazzino ha iniziato a danneggiare il bar

Il ragazzino ha iniziato a danneggiare il bar. “Ha buttato a terra tutto ciò che ha trovato – continua la donna – poi è uscito ha raccolto dei sassi lungo la linea ferrata e con il primo ha spaccato la vetrata, con il secondo ha colpito mio marito in pieno volto, fratturandogli uno zigomo. L’urto gli ha anche scomposto la mandibola e dovrà essere operato”.

Oltre al titolare colpiti alcuni clienti

Oltre  al titolare del bar di Morbegno  anche alcuni clienti  sono stati raggiunti da calci e manate. L’amico maggiorenne invece non ha partecipato  all’aggressione ma con il suo atteggiamento ha fomentato  il compagno. Dopo alcuni lunghi minuti di panico un cliente è riuscito a chiudere fuori dal locale il ragazzo. Non contento  il 17enne ha assestato alcuni calci alla porta. 2Non appena ha sentito arrivare le sirene – conlcude la donna – si è dileguato in tutta fretta.

Leggi anche:  Sorvegliato speciale senza fissa dimora si "trasferisce" al Pronto Soccorso del Manzoni

Ferito il proprietario

Quattro i feriti di cui il più grave è stato proprio il titolare del bar che ha riportato una prognosi di 25 giorni per la frattura nella regione zigomatica e mandibolare e una ferita al volto. Mentre ancora non si conosce l’ammontare dei danni al locale.

Fermato il 17enne

Alla fine però i due giovani sono stati individuati dai carabinieri, giunti sul posto con una pattuglia, e portati in caserma non senza difficoltà. Il minorenne, regolare sul territorio, responsabile dell’intera vicenda, è stato denunciato dai carabinieri di Morbegno per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e lesioni aggravate. Invece l’amico maggiorenne, regolare sul territorio italiano, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e concorso morale. La Magistratura dei minori ha richiesto per il ragazzo esami clinici ed una valutazione psichiatrica. Per i due, la Stazione Carabinieri di Morbegno richiederà il divieto di ritorno nei Comuni della giurisdizione.