E’ ricoverato in gravi condizioni al Manzoni di Lecco il 40enne lecchese travolto ieri in Super 36. L’uomo, Claudio Anfuso, residente a Lecco, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ed ora è in prognosi riservata.

Lecchese travolto ieri in Super 36

L’incidente, come detto, è avvenuto nella prima mattina del 27 dicembre. Tre i mezzi coinvolti. Secondo una prima ricostruzione il 40enne viaggiava su un’auto uscita fuori strada nel tratto tra Civate e Suello. Anfuso sarebbe sceso e proprio in quel momento sarebbe stato travolto da un secondo veicolo. Non solo, ma un terzo mezzo sarebbe poi “piombato” sulle auto incidentate.

I soccorsi

Sul posto, in codice rosso, sono intervenute due ambulanze della Croce Verde di Bosisio e della Croce Rossa di Lecco. Non solo ma in Super sono arrivati anche i pompieri e i medici del 118 sull’automedica. Solo ferite superficiali per gli altri coinvolti (un altro 40enne, un 44enne e un 26enne). Sono sfortunatamente invece apparse subito molto serie le condizioni di Caludio Anfuso che  è stato trasportato in codice rosso al Manzoni di Lecco. Per lui in grave trauma dorsale.

Leggi anche:  A Lecco un racconto di viaggio per onorare la Giornata della Memoria

La Super  36 tra le strade più pericolose della provincia

Negli ultimi giorni la  36 è stata teatro di diversi incidenti (l’ultimo il giorno di Santo Stefano, e il 22 dicembre carambola ad Annone), ma in generale la Super è una delle strade più pericolose della Provincia. A testimoniarlo sono i dati recentemente diffusi dal comandate della Polstrada di Lecco Mauro Livolsi. “Nel 2017 i sinistri sono stati 402. Di questi  170 lungo la Ss36, 90 lungo le strade Provinciali, 100 lungo quelle comunali e infine 42 sulle altre strade».