Questa mattina allarme bomba a Missaglia, ora rientrato, per una valigia sospetta. Risale ad un mese e mezzo fa il precedente caso di allarme rosso per una sospetta bomba di matrice terroristica nel Meratese. Era accaduto nel pomeriggio di lunedì 20 novembre all’interno della stazione ferroviaria di Olgiate Molgora.

Bomba in stazione a Olgiate Molgora

Anche allora a scatenare l’allarme era stata una valigia, abbandonata sulla banchina ferroviaria, a ridosso dell’ingresso alla stazione. Grande il dispiegamento delle forze dell’ordine per presidiare il luogo e garantire la sicurezza dei viaggiatori.  Bloccati i treni lungo la linea Lecco-Carnate-Milano, in entrambe le direzioni, per buona parte del pomeriggio. Il timore sembrava fondato anche per via di quanto accaduto qualche giorno prima: l’espulsione da Olgiate, ovvero  dall’Italia, di Idriz Idrizovic, 39enne cittadino kosovaro accusato di legami con il terrorismo di matrice jiadhista.

Alla fine, grazie all’intervento degli artificieri,  il bagaglio si era rivelato del tutto innocuo. All’interno soltanto vestiti e un carica batterie. Di cui nessuno ha mai rivendicato la proprietà o chiesto la restituzione. Non si è dunque mai chiarito se quella valigia “dimenticata” fosse conseguenza di una distrazione, uno scherzo di cattivo gusto oppure un avvertimento.

Leggi anche:  E' stato operato il giovane precipitato alla Meridiana. Indagini della Polizia

Leggi anche:

Valigia sospetta, falso allarme. Treni ripartiti a singhiozzo FOTO e VIDEO