Luigi Mapelli si è spento nella notte tra domenica e lunedì all’istituto Frisia di Merate, dove si trovava ricoverato da due anni e mezzo. Aveva 87 anni e alle spalle una vita piena e intensa, ricca soprattutto di affetti.

E’ morto Mapelli

Conosciutissimo in città e nel circondario, si è spento oper una polmonite. Sempre disponibile e sorridente, si era dedicato a molte mansioni. In zona era NOTOanzitutto per la maestria con cui aveva svolto il suo lavoro presso la storica Carrozzeria Riva. Le sue abili mani, insieme a quelle dei colleghi, hanno forgiato auto poi passate alla storia come il Nibbio, la fuori serie del Conte Lurani. Le precarie condizioni di salute costrinsero purtroppo Mapelli a lasciare il lavoro che tanto amava per prendere servizio in Comune, del quale fu per anni l’indaffarato factotum, operoso e sempre disponibile.

Il ricordo completo sul Giornale di Merate in edicola da 13 marzo