Scippata in pieno giorno mentre in sella alla sua bici tornava a casa dal lavoro. E’ successo la scorsa settimana a Nibionno. Vittima dell’increscioso episodio una giovane mamma che stava tornando a casa per la pausa pranzo.

Scippata in pieno giorno

“Un uomo dalla corporatura esile, vestito di scuro e con un casco integrale beige, che gli copriva tutto il volto e lo rendeva irriconoscibile  mi ha preso la borsa che avevo appoggiato nel cestino anteriore ma che avevo comunque legata a me dalla tracolla” racconta Liviana Beccalli, la vittima dello scippo. “Lui continuava a tirare con forza, io ho provato a opporre resistenza ai suoi strattoni, ma quando ha iniziato ad accelerare ho capito che faceva sul serio. Ho avuto paura che mi facesse cadere, quindi ho mollato la presa”.

La paura

Al di là della refurtiva la donna ora vive nella paura. “Temo che questo individuo sia arrivato a tenermi d’occhio e a curare le mie abitudini quotidiane, compresi gli orari di lavoro e il tragitto per tornare a casa”.

Leggi anche:  Volontario sgrida bimbo sullo scuolabus: genitore lo attacca pesantemente

Il racconto integrale della giovane mamma sul Giornale di Merate in edicola dal 23 gennaio