Se non fossero intervenuti i carabinieri della Stazione di Olginate, con tutta probabilità oggi staremmo piangendo l’ennesima vittima. Staremmo purtroppo parlando dell’ennesimo femminicidio. Invece la provvidenziale azione dei militari ha sventato l’assurdo piano di un uomo che voleva ammazzare l’ex moglie.

Voleva ammazzare l’ex moglie

E’ successo proprio a Olginate e l’uomo, classe 1976, dopo l’arresto, è stato sottoposto oggi all’interrogatorio di garanzia.  Sul suo capo pende una pesante accusa: tentato omicidio. I Carabinieri sono riusciti a intercettarlo proprio mentre l’uomo si stava dirigendo verso l’abitazione della ex consorte. Evidentemente aveva pianificato l’azione delittuososa perchè era armato fino ai denti. Nel suo zaino infatti i carabinieri hanno trovato diversi coltelli.

Fermato prima dell’assurdo gesto

A mettere i militari sulle tracce dell’uomo è stata una parente alla quale l’olginatese aveva manifestato la volontà di far male alla ex moglie. Fortunatamente i carabinieri sono arrivati prima. Ora l’uomo è in carcere.

Femminicidi

Una donna uccisa, in media, ogni 60 ore. Una piaga, un dramma quasi quotidiano quello dei femminicidi nel nostro Paese. In Italia, dall’inzio del 2018 sono già 18 le donne uccise, qusi tutte freddate da congiunti o ex compagni.

Leggi anche:  Carovana del sorriso in festa

Tutti i particolari sul Giornale di Lecco in edicola da lunedì 16 aprile