Ci risiamo, ancora tre auto a fuoco. L’inquietante  incendio  avvenuto questa notte a Calolziocorte va ad allungare una lista di preoccupanti  episodi che già da tempo  impensierisce non poco i lecchesi.

Tre auto a fuoco a Calolzio

Come detto questa notte ad essere risvegliati dal suono delle sirene dei pompieri sono stati i residenti di Calolziocorte. I Vigili del Fuoco infatti, intorno all’1.30 sono intervenuti in coro Europa e più precisamente all’interno del cortile di una azienda dove stavano andando a fuoco dei bancali . Le fiamme però erano partite da tre auto per poi propagarsi al magazzino dove erano stipate le strutture in legno.

 

Il lavoro dei pompieri

Le operazioni di spegnimento sono durate quattro ore e hanno richiesto l’impiego di dieci soccorritori e tre automezzi di soccorso. I pompieri hanno dovuto quindi lavorare a lungo e duramente per avere la meglio sulle fiamme ed evitare che ulteriori strutture venissero danneggiate.

I  precedenti inquietanti

Il rogo di stanotte è davvero solo l’ultimo di tanti avvenuti da inizio anno con danni per migliaia di euro. Nella notte  2 e il 3 gennaio a Malgrate, in zona Porto, si sono sprigionate le fiamme  da una Fiat Punto parcheggiata lungo via Roma. Il rogo coinvolge altre due auto e un furgone.

Leggi anche:  Calolziocorte, lunedì 25 il primo consiglio comunale di Marco Ghezzi

Tre auto parcheggiate in un’area di sosta vanno in fumo a Olginate nella notte del 17 gennaio. Due giorni dopo stessa scena a Lecco, nel rione di Germanedo. Tre le auto in fiamme. E ancora a inizio febbraio auto in fiamme nella stessa notte sia a Olginate che a Garlate.