Capriate manifesta solidarietà alla ragazza aggredita da un profugo. Una cinquantina di persone stanno partecipando all’evento organizzato dal comitato per la sicurezza.

Capriate manifesta solidarietà alla ragazza aggredita da un profugo

Si sono ritrovati davanti al Comune e stanno percorrendo le vie del centro, passando anche da via Ceresoli, dove sono ospitati i migranti e dove, venerdì scorso, una ragazza è stata vittima di un’aggressione.

“E’ tutto sotto controllo?”

Se lo chiedono i manifestanti, con tanto di slogan e striscioni. Massiccio spiegamento di Forze dell’ordine per evitare incidenti. Subito dopo l’aggressione la cooperativa che gestisce il centro ha parlato di una struttura dove si lavora per l’integrazione.