A Calolzio daspo urbano per cinque stranieri, lo ha emesso la Questura.

Daspo urbano ovvero foglio di via

Sono cinque soggetti di origine rumena ad aver ricevuto, ieri, il foglio di via obbligatorio (noto appunto come daspo urbano) dal comune di Calolzio. I cinque, domiciliati a Milano, hanno precedenti di Polizia in particolare per furti aggravati. Quindi, con il provvedimento emanato dalla Questura non potranno più mettere piede nel comune di Calolziocorte.

Controllati dai carabinieri

Nel pomeriggio di ieri, i cinque soggetti erano stati fermati e controllati dai Carabinieri nei pressi della stazione ferroviaria di Calolzio. Si stavano infatti dirigendo con aria sospetta verso il centro città, probabilmente con l’intenzione di commettere furti. Peraltro, uno di loro aveva già ricevuto il foglio di via dal Comune di Lecco dopo aver tentato un furto in un centro commerciale.