Botte tra migranti: al centro d’accoglienza arrivano i Carabinieri. E’ successo la scorsa settimana in Valsassina.

Botte tra migranti

Teatro della rissa  è stato il centro Cara gestito da «Tre fontane» nella frazione di Maggio di Cremeno. Coinvolti cinque  giovani richiedenti asilo provenienti da Senegal e Sierra Leone.  Sul posto sono arrivate tre pattuglie dei carabinieri di Introbio, Cremeno e Lecco che nel giro di una manciata di minuti hanno riportato la situazione alla calma. A parte qualche livido e diverse contusioni fortunatamente  i cinque non hanno riportato nulla di serio.

Le preoccupazioni del primo cittadino

“Ho più volte espresso il mio pensiero su una presenza tanto massiccia di extracomunitari in una comunità tanto piccola”. Queste le parole del sindaco  Pier Luigi Invernizzi che non ha nascosto la propria inquietudine.

Tutti i particolari e le dichiarazioni del sindaco  Invernizzi sul Giornale di Lecco in edicola dal 26 febbraio