Attentato incendiario in via Volta 10 ai danni del negozio Computer Business.

Attentato incendiario nei pressi della stazione di Cernusco Lombardone

Un attentato incendiario in piena regola è stato messo a segno nella notte in via Volta 10 a Cernusco. L’inquietante episodio è accaduto verso le 4 e non ha avuto conseguenze più gravi grazie all’intervento di una guardia giurata della Sicuritalia che stava transitando e si è accorta di quanto stava accadendo.

Rinvenute due bottiglie incendiarie

Gli attentatori – in realtà non si sa se fosse una sola persona o più – sono giunti sul posto con due bottiglie di plastica contenenti del liquido infiammabile. Con una pietra hanno mandato in frantumi il vetro posto sopra la saracinesca e hanno lanciato all’interno del negozio una delle bottiglie con l’innesco incendiario. Un’altra bottiglia è stata incendiata all’esterno del negozio.

Attentato incendiario

Divelto il tubo del gas, per fortuna nessuna conseguenza

Attentato incendiario nella notte a Cernusco VIDEO e FOTO
Il titolare dell’esercizio

Non si sa se prima o dopo aver compiuto l’attentato, i malviventi hanno tentato di danneggiare la telecamera che registra quanto avviene sul marciapiede davanti alle vetrine del negozio. Per raggiungere l’occhio elettronico si sono arrampicati sul tubo del gas che però si è staccato dalla parete. Per fortuna non si è rotto causando un’inevitabile fuga di gas  le cui conseguenze avrebbero potuto essere ben più gravi.

Leggi anche:  50 infarti in 6 giorni, giovane mamma salvata da medico meratese

L’allarme lanciato dalla guardia della Sicuritalia

A dare l’allarme è stata una guarda della Sicuritalia, che ha notato le fiamme divampare davanti all’ingresso del negozio e subito ha dato l’allarme. Immediatamente sul posto sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Merate che hanno circoscritto le fiamme, che non sono così riuscite a propagarsi.

Intervenuti i vigili del fuoco

Il fuoco ha annerito parzialmente il muro del negozio senza però riuscire a propagarsi all’interno. Anche la bottiglia incendiaria scagliata all’interno non ha fortunatamente causato danni ingenti. Sul posto è giunta la proprietaria dell’immobile, raggiunta successivamente dal titolare dell’attività, Andrea Panzeri. I rilievi  di rito sono stati effettuati da una pattuglia  dei carabinieri di Merate, cui ora spetterà il compito di vagliare le immagini della telecamera in cerca di elementi utili alle indagini.