Assurdo, a Lecco rubati persino i vestiti per i poveri e giochi per bambini. A denunciare l’amaro episodio, l’ennesimo per altro, è Monica Milani, la titolare di un negozio in Viale Turati, al civico 79, a Lecco che da dicembre ha ideato una lodevole iniziativa. La negoziante infatti ogni notte da un paio di mesi espone un cesto fuori dal suo punto vendita. Chi vuole e puo’ deposita all’interno abiti ( capi caldi tipo calze,sciarpe,berrette,maglioni,guanti,per persone bisognose), ma anche giochi per bambini che vivono in famiglie dove i soldi, magari, servono per compare il cibo e non bambole e peluches.

Rubati persino i vestiti per i poveri

Un gesto davvero bello quello della commerciante lecchese, rovinato dai soliti ignoti che sono entrati in azione questa notte . “Viale Turati…..il decoro era più importante dei cesti” ha scritto la negoziante su facebook. “Questa notte è sparito tutto!”. La donna nonostante tutto non si arrende.  “Qualche giorno per riorganizzarmi e ci rivediamo!Buona giornata! La mia è iniziata malissimo!”

Leggi anche:  A Lecco una grande mostra su Orlando Sora

I precedenti furti

Come detto non è nemmeno la prima volta che abiti e giocattoli destinati alle famiglie disagiate vengono rubati. Già qualche giorno fa i cesti erano stati vandalizzati tanto che la commerciante aveva deciso di proseguire la raccolta all’interno del negozio. E anche a dicembre un furto aveva lasciato tutti con l’amato in bocca. “Questa notte hanno rubato i sacchi per la raccolta dei giochi e mi hanno lasciato i cartelli!” aveva denunciato l’ideatrice dell’iniziativa in facebook. “VERGOGNA!!!!! Ora penso a come continuare e vi farò sapere! ….FERMATE IL MONDO,VOGLIO SCENDERE! …..ma come si fa??”.

Una domanda la sua a cui è davvero difficile dare una risposta.