Trovato morto in casa in via Frisia a Merate

Anziano trovato morto nel suo appartamento

Lo avevano sentito l’ultima volta ieri sera e tutto andava bene. Perciò quando questa mattina i famigliari hanno cercato di mettersi in contatto con lui, senza riuscirci, ad un certo punto si sono insospettiti e hanno temuto il peggio. Lanciato l’allarme al 112, alla porta dell’abitazione dell’anziano, al primo piano di una palazzina che si affaccia su via Donato Frisia, si sono così presentati i vigili del fuoco del distaccamento di Merate con i sanitari del 118. Forzata la porta dell’appartamento, è bastato purtroppo poco per capire che non c’era più niente da fare. Infatti i sanitari non hanno potuto far altro che constatarne il decesso, avvenuto con ogni probabilità la notte precedente.

Inutile l’intervento dei sanitari del 118

L’uomo, classe 1939, è stato colto con ogni probabilità da un malore fulminante la sera precedente. Conosciuto in città, dove lo si vedeva spesso portare a spasso il cane, viveva solo, essendo la moglie ricoverata all’Istituto Frisia. Sconvolti da quanto accaduto in maniera così tragica e improvvisa, i vicini di casa.