Un uomo di 48 anni è stato travolto da una valanga staccatasi ieri, domenica in  provincia di Sondrio.  E’ ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Bergamo Simone Zecca, 48 anni, di Cosio Valtellino. E’ lui l’uomo rimasto sepolto dalla valanga in alta Val Caronella, al confine tra i territori comunali di Teglio e Aprica. L’uomo è stato ritrovato dopo diversi minuti trascorsi sotto la neve. A lanciare l’allarme era stato l’amico che si trovava con lui.

Valanga in Val Caronella

La chiamata alla centrale operativa è arrivata intorno alle 13:30. I soccorritori di si sono precipitati sul posto con mezzi di superficie ed elicottero. L’uomo è stato raggiunto e le sue condizioni sono apparse subito gravi. Dopo essere stato stabilizzato il ferito è stato caricato sull’eliambulanza partita da Caiolo e trasportato d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Sul posto oltre al personale del 118 i Vigili del Fuoco, il Soccorso Alpino e i Carabinieri. Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’accaduto.

Un’altra valanga sabato

Il gravissimo incidente di ieri arriva a solo un giorno di distanza da un altro incidente sulle nevi avvenuto nel pomeriggio sabato in Val Tartano – Val Lunga, nella zona di Cima Cadelle. Anche qui, a circa 1900 metri di quota, si è staccata una slavina che ha travolto due sciatori. Fortunatamente i soccorsi provvidenziali dei compagni hanno consentito l’immediato salvataggio dei due uomini.

Leggi anche:  Trovato il cadavere di una donna nel lago

L’autosoccorso

I compagni presenti, tutti dotati di dispositivo Artva, hanno subito praticato l’autosoccorso. Estratto illeso il primo escursionista. Il secondo nato a Bellano e residente in Alto Lario è stato portato in ospedale a Sondrio con l’elicottero, decollato dalla base di Caiolo. Sul posto anche una UCV (Unità cinofila da valanga) del CNSAS, composta da cane e conduttore, che insieme con il tecnico ha bonificato l’area per escludere la presenza di altre persone coinvolte. Pronti a partire a supporto delle operazioni altri quattro tecnici della Stazione di Morbegno. La valanga aveva una lunghezza di circa 200 metri. I compagni sono scesi a valle da soli.

Leggi qui cosa è l’autosoccorso e i consigli del Soccorso Alpino