Commenti Recenti

Buongiorno! Noto come anche in questa occasione, nonostante le percentuali quasi bulgare ottenute nelle varie tornate elettorali degli ultimi anni, la Lega si sia dimenticata della piccola, ma operosa e fedele, Valsassina. Me ne rammarico!

20 maggio alle 09:14

Studiare un po di Biofisica non farebbe male al dottore, imparare una volta per tutti i principi di REATTANZA, RESISTENZA E SFASAMENTO sarebbe una cosa saggia evitando una serie di figuracce con la gente che poi così somara come sostiene lui non è.
È che si informi un po’ dato che le frequenze per debellare tutti gli agenti patogeni le hanno catalogate da 90 anni, quindi i vaccini sono un prodotto obsoleto esattamente come le sue credenze, per di più non solo non proteggono se non i conti i banca delle multinazionali, ma creano anche danno.
Quando poi il dottore ci spiegherà una volta creato lo sfasamento all’interno della gestione proteica del DNA nel tentativo di ricombinarlo come fa a resettare tutto riportandolo alle sue funzioni naturali che ci faccia un fischio perché sono curioso.
Studiare Biofisica è Gratis 🆓.

18 maggio alle 11:51

La buriana continua. Cominciamo con l’obbligo dei big farma a fornire vaccini monocomponenti, e poi approfondiamo gli studi sull’effetto gregge e sui danni da vaccini specie se ripetuti. Il vero scienziato sa di non sapere abbastanza, è chi crede di sapere tutto il vero oscurantista, che è contro il vero sollevamento dell’oscurità della non conoscenza. Studiamo e osserviamo: quanti danni o morti da morbillo?

18 maggio alle 11:37

Certo che la legge funziona. Funziona anche il metodo Estivill (chissà se il Dott Burioni lo conosce), funziona anche la mafia, funzionava anche il nazismo.
Ma non è detto che tutto ciò che funziona sia giusto eticamente e moralmente.
La legge Lorenzin è sbagliata e va abolita. Non lo dico io, ma la Costituzione.

18 maggio alle 10:34

POST DELLA REDAZIONE – Ringraziamo i gentili lettori che hanno commentato e stanno commentando l’articolo. Invitiamo tutti a utilizzare toni moderati. Non verranno aprovati post con terminini offensivi.

18 maggio alle 10:29

A sostegno della modifica della 119 .
L azione coercitiva di obbligo vaccinale impone alle famiglie di eseguire numerose dosi partendo da un età precoce(2 mesi), senza avere la possibilità di attendere un quadro neurologico, clinico del minore e dunque senza avere la coscienza che tale atto sia per lui un vantaggio o un rischio.
La tanto decantata immunità di gregge si auspica per proteggere il più debole (dunque il singolo), ma se di singolo si parla, ognuno nella sua singolarità di individuo necessità le dovute attenzioni e premure.
Le vaccinazioni a pacchetto (paghi 1 prendi 6), potrebbero scatenare in un individuo fragile reazioni compromettenti allo sviluppo neurologico e immunitario.
Fino a giugno 2017 i bugiardi ni dell esavalente infarix riportavano che non erano stati testati per fasce d età superiore ai 3anni.
Dove sono gli studi effettuati per aver in così poco tempo inalzato l accessibilità fino ai 6 anni.
Si diceva che l haemophilus, dopo i 2 anni bastava una sola dose, come sono cambiati i criteri di valutazione.
In oltre se si parla di esclusione dai nidi di bambini sani non conformi, bisognerebbe accertare quanti no responder sono presenti in una scuola.
Considerando che il boom di varicella quest anno ha colpito tutti, vaccinati e non.
I no conformi sono da ritenersi ugualmente pericolosi per gli immunorepressi..
Ma non mi sembra ci siano attenzioni verso un post vaccino.
Questo fa pensare che ciò che conta sia solo vendere vaccini, senza la reale preoccupazione per la salute pubblica.
La legge che esclude bambini sani da nidi, mentre pagando preserva la scuola dell obbligo è un atto pietoso.
Poi magari ci ritroviamo in classe un bambino immunorepresso seduto accanto al bambino con l hiv e nessuno se ne preoccupa..
Inconcepibile poi che la legge dice che sono esonerati chi ha già avuto una malattia, ma la Sanità non prevede modalità di dosi singole lasciando il cittadino nelle condizioni di non in regola, mentre è proprio la Sanità a non esserlo per legge. E sentirsi dire in modo riduttivo senza un briciolo di argomentazioni scientifiche.. “e che fa se già le ha avute, male non gli fa!”, è a mio avviso uno stato che mortifica l essere nei suoi diritti.
In oltre vorrei che il SSN ci fornisca delucidazioni rispetto alla sentenza della Corte di cassazione per l uranio impoverito dove nel capitolo vaccini impone di non poter effettuare un numero maggiore di 5 vaccinazioni, mentre per un bambino ne sono previste 30 in un solo anno.
Spero che queste mie considerazioni possono avere delle risposte coerenti affinché possa ritrovare la piena fiducia nelle istituzioni che dovrebbero tutelarci e informarci correttamente.

18 maggio alle 09:56

Mi piacerebbe sapere sulla base di quale informazione il dott. “Burloni” ha deciso che la copertura vaccinale è aumentata dal forzato arrivo della legge 119! Di sicuro sono aumentate le morti ingiustificate di bimbi in fasce. Povera Italia….

18 maggio alle 08:16

L’Ignoranza, quella profonda che presume di sapere, ha sempre condotto all’Oscurantismo e ad un inevitabile Regresso nel percorso della Civiltà. Povere quelle società che si affidano all’Ignoranza presuntuosa.

18 maggio alle 06:15

Il razzismo è quello dell’Azienda che, nel caso di un italiano, lo avrebbe multato e non riscosso solo il titolo di viaggio, lodano il dipendente, mentre nel caso di un immigrato ha punito un lavoratore che ha fatto il suo dovere. Un malinteso senso della equità razziale.

17 maggio alle 23:39

Tutto molto bello ma mi spuntano due domande: Perché nell’articolo non si citano gli adiuvanti (p.es. Alluminio), i disinfettanti (p es. Formaldeide), i conservanti, i resti dei terreni di coltura che sono citati anche nei documenti rilasciati dalle industrie produttrici. Perché non si cita il fatto che ci sono due procure della Repubblica, Roma e Torino che stanno indagando per medicinali guasti e contaminati da sostanze (metalli pesanti) inorganiche micro e nano dimensionate? Perché??? Grazie

17 maggio alle 22:44

Ok, però bisognerebbe eliminare anche l’obbligo, così si potrebbe veramente contare il vero numero dei pro-vax.
Io ho verificato il mio stato di immunizzazione e sono coperto ancora contro il tetano, nonostante non abbia fatto alcun richiamo (come la maggior parte della gente) da oltre quarant’anni (come altri due miei amici) e sono protetto anche contro l’haemophilus b, senza essermi mai vaccinato, mentre per la polio sono scoperto, dopo aver effettuato 5 richiami vaccinali.
Il mio stato di immunizzazione è risultato assai differente da quello vaccinale (e non credo di essere l’unico).
Cosa ci hanno raccontato fino ad ora????

17 maggio alle 22:10

Bravo Gabriele

17 maggio alle 21:49

Grazie…

17 maggio alle 19:13

Mi chiedo cosa possono fare 12 uomini di fronte a un problema del genere. Poi mi chiedo,quando li arrestano che cosa decidono i nostri giudici???Il giorno dopo questi delinquenti li ritroviamo liberi.Non biasimo i nostri poliziotti.

17 maggio alle 13:55

Buona sera, vedo con piacere che state usando il nostro video, vi chiediamo cortesemente i crediti per valorizzare un nostro lavoro. Video Valentino Orsini per 1000CuoriRossoBlu Grazie infinite.

16 maggio alle 14:02

Caro Marco, ascolti il consiglio di Lorella e incontri qualche danneggiato da vaccino. Di sicuro la nostra cara ministra non é una scienziata e la scienza in questo momento purtroppo nega l’ evidenza di molti effetti avversi e cosí facendo perde in partenza. Le consiglio di sentire altre campane, qualche medico e scienziato che mettono in dubbio molto sui vaccini. Si documenti e poi parli!!

16 maggio alle 13:37

Per fortuna riemerge il lume e la ragione. Mi auguro l’iniziativa vada in porto.

16 maggio alle 12:47

Talebani sono gli scienziati che non si aprono al dubbio, primo reale motore per progredire nella conoscenza. Questi preferiscono genuflettersi al potere delle multinazionali. Spero che chi fin’ora non ha avuto il coraggio di parlare faccia finalmente sentire la sua voce e lo appoggi. Consiglio un bel giretto a conoscere i genitori di bimbi danneggiati. Non sono così pochi…..e fa riflettere.

16 maggio alle 11:38

Tenete presente che il Signor Dottor C. Montoli, che tanto ha predicato tranquillità andrà in pensione a luglio, lasciando la patata bollente ad altri. Tanto chi ci rimette è sempre il personale e gli utenti.

16 maggio alle 01:03

Pensate solo al personale che opera all’Inrca di Casatenovo che vive in un limbo di incertezza in cui non sanno ancora se continueranno a lavorare a Casatenovo o saranno costretti al trasferimento a Merate. Un disagio che il personale assistenziale (Pneumologia e UTIIR) sta affrontando da troppi mesi, oltre alla carenza di personale che a detta della direzione delle professioni sanitarie è adeguata agli standard della Regione Lombardia.
Sta di fatto che si continua a lavorare con turni estenuanti da troppi mesi: non vengono coperti dimissioni, malattie e futuri pensionamenti. Si é veramente scoraggiati e questo si ripercuote sulla qualità assistenziale.

16 maggio alle 00:59

Senta Arrigoni, guardi che gli elettori leghisti non sono tutti deficienti o ignoranti. La campagna elettorale è finita e il paese va governato seriamente, non è che abbiamo cacciato il PD per tornare al medioevo. Spero che la Lega non intenda schierarsi dalla parte dei talebani ma dalla parte della scienza e del progresso.

15 maggio alle 23:53

Aggiungerei che i programmi e calendari vaccinali devono essere personalizzati tenendo conto non solo di eventuali immunizzazione naturali , ma anche dello storico familiare e l’anamnesi del soggetto che si dovrebbe sottoporre a terapia vaccinale. Grazie per l’impegno.

15 maggio alle 19:05

Una proposta coerente , grazie Senatore

15 maggio alle 17:51

Aria nuova in Italia. Grazie.

15 maggio alle 16:25

2019? E settembre 2018 i bimbi restano ancora a casa?

15 maggio alle 16:14