“Vivo col tumore da trent’anni, ma adesso non mi fa più paura”. Dimostra una grinta e un coraggio senza pari Gabriella Maggioni, paladina della lotta contro il cancro. La donna, oggi 65 anni, lotta da tre decenni con il male, che le ha tolto tanto, ma non la voglia di impegnarsi non solo per se stessa e la sua famiglia, ma anche per gli altri. Presidente della Lega Italiana per la lotta i tumori e poi di Spazio prevenzione, Gabriella Maggioni, 65 anni, ha rassegnato prima di Natale le sue dimissioni dall’incarico.  A seguito del suo abbandono, il direttivo del sodalizio, fondatoa Merate nel 2004, ha deliberato di sciogliere l’associazione e cessare definitivamente l’attività.

“Vivo col tumore da trent’anni”

Quando Gabriella Maggioni ha scoperto di essere malata era  una giovane madre di due bambini piccoli. Non si è mai arresa. Non si è mai lasciata andare. Anzi si è impegnata nell’associazionismo. Sempre, comunque, ogni giorno, con la consapevolezza che il cancro era dento di lei. “Il tumore c’è sempre stato” ammette Gabriella Maggioni, che per diversi anni ha insegnato economia aziendale all’Istituto Viganò di Merate. “E’ sempre lì: la mattina quando apro gli occhi, la sera quando vado a dormire, la notte quando mi sveglio. Non se ne è mai andato”.

Leggi anche:  Voci sull'arrivo di migranti a Calolziocorte, arriva la smentita

Un lotta qiotidiana

Vivere con il tumore. E’ difficile, ma si può e si deve secondo Gabriella Maggioni. Certo, è una sfida continua. Un sfida che definire difficile è un eufemismo. La stessa sfida che ha scelto di raccontare anche la direttrice del Giornale di Lecco Franca Gerosa, che come Gabriella Maggioni lotta contro il male. “Grazie ai continui progressi della ricerca, allo sviluppo di nuove terapie e di protocolli sempre più efficaci e personalizzati, si può quanto meno riuscire a cronicizzare la malattia. Io ho imparato a convivere con il mio tumore. Gli parlo, a volte riesco anche a domarlo o a attenere da lui una tregua. Ed anche se in passato sono stata ad un passo dal mollare tutto e arrendermi, l’amore per la mia famiglia mi ha sempre dato la forza di andare avanti”

L’intervista integrale a Gabriella Maggioni e i risvolti della sua vicenda, anche giudiziaria, sul Giornale di Merate in edicola dal 23 gennaio