Porte divelte e letti lanciati in cortile nell’ex colonia

Duro il commento del sindaco Consonni

Porte divelte, letti lanciati in cortile e danni per migliaia di euro. Questo è il bilancio del raid vandalico all’ex colonia ferrovieri di via Provinciale. Dice il sindaco Alessandra Consonni:  “Nel 2017 abbiamo avuto un bilancio record nella sicurezza (con 2 furti in casa e uno in un bar in 12 mesi), nel 2018 occorre affrontare il fenomeno del vandalismo che non risparmia neppure Ballabio. Quello che è successo non  può essere liquidato come  una… ragazzata”. Il sindaco, nell’esprimere solidarietà al proprietario, rende noto di aver preso contatto con il Comando Carabinieri di Lecco e ricevuto le prime informazioni al riguardo.

 Tolleranza sero

“Non siamo così sprovveduti o esaltati – prosegue il sindaco – da ritenere che qualche episodio vandalico mini la sicurezza del paese. Tuttavia non abbiamo alcuna intenzione di tollerare queste manifestazioni di inciviltà. Da tempo avevo condannato certi episodi di teppismo, ricevendo persino la critica di non considerare il presunto “disagio” di questi soggetti.  Probabilmente gli stessi che, vigliaccamente, nel cuore della notte, strappano i manifesti comunali, sparpagliano immondizia per il paese e che hanno sfondato il vetro della porta della Pro Loco. Non si tratta di ragazzate nonostante la presumibile età degli autori, ma di offese alla nostra comunità e non siamo disposti a tollerarle. Prendiamo atto che il teppismo esiste anche a Ballabio e collaboriamo con le forze dell’ordine.  Nessuno esiti a chiamare il 112 qualora riscontrasse “movimenti” sospetti. Anche il Comune sta valutando i possibili interventi per agevolare il compito dei militari”.