La neve marzolina non ha fermato i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile di Bulciago. Nella mattinata di giovedì 1 marzo il gruppo ha infatti incontrato gli alunni della scuola primaria “Don Lorenzo Milani” per la tradizionale “lezione”.

A scuola con la Protezione Civile

La mattina si è aperta con un momento in palestra per i saluti iniziali del coordinatore Riccardo Ghezzi del sindaco Luca Cattaneo e degli amministratori. I bambini hanno poi fatto ritorno nelle rispettive classi per trattare argomenti diversi in base alle varie fasce d’età.

Quiz, filmati e gestione di un’emergenza

Nelle classi prime i volontari hanno presentato la realtà della Protezione Civile anche con l’aiuto di numerose fotografie. I piccoli alunni sono poi stati messi alla prova con un divertente e semplice quiz sui principali rischi ambientali. Gli alunni delle seconde,delle terze e della quarte, dopo aver visto i filmati di “Civilino” su incendio, alluvione e terremoto hanno avuto la possibilità di discutere dei vari argomenti con i volontari. Poi sono stati impegnati in laboratori didattici inerenti ai fenomeni analizzati durante la lezione. Visto il grande interesse dimostrato l’anno scorsco agli alunni di quinta è stato illustrato il Piano Comunale di Emergenza. In seguito gli allivi hanno potuto simulare la gestione di un’emergenza, con l’apertura dell’Unità di Crisi Locale.

Leggi anche:  Nordafricani cacciati dal treno, prendono il vagone a sassate. LA TESTIMONIANZA

Giornata del Verde Pulito

Prima del termine dell’incontro alunni e insegnanti sono stati invitati a partecipare anche con le famiglie alla Giornata del Verde Pulito che si terrà sabato 21 aprile. Sempre nell’ottica della tutela e della salvaguardia dell’ambiente proseguirà l’attività di piantumazione di piantine fornite dai vivai della Guardia Forestale. Nella stessa giornata saranno inoltre illustrate alcune nozioni sulla raccolta differenziata e sul riciclaggio.

Alla fine della mattinata sia gli alunni sia il corpo docente hanno espresso molta soddisfazione per il bel lavoro svolto dai volontari che hanno saputo trattare argomenti non sempre semplici da spiegare ai bambini.