Sportello Amianto a Lecco: si va avanti anche quest’anno. La Giunta diretta dal sindaco Virginio Brivio ha rinnovato il protocollo d’intesa con l’Associazione lecchese onlus Gruppo Aiuto Mesotelioma (GaM) per il proseguimento n dello sportello gratuito. Il punto informativo è accessibile in municipio

I temi di cui si occupa lo sportello amianto

*Amianto – informazioni generali (cos’è, dove è contenuto, cosa può provocare, azioni di bonifica)
*Mesotelioma e malattie asbesto correlate, informazioni generali e sostegno a chi è ammalato e alle famiglie
*Contatti associazioni nazionali
*Informazioni sui diritti per chi si ammala per esposizione all’amianto (sia da causa ambientale che lavorativa)
*Info sulle procedure amministrative, in collaborazione con il Comune di Lecco (Servizio Ambiente e demanio), per la denuncia di manufatti e tetti in amianto (specialmente se *visibilmente deteriorato)
*Informazioni sull’Associazione GaM e sulle sue iniziative di sensibilizzazione del territorio.

La sede  e i contatti

Lo sportello è aperto nella sede del palazzo comunale (piazza Diaz, 1) da mercoledì 10 gennaio 2018, dalle ore 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 16.

L’accesso allo sportello è libero da appuntamenti. Per informazioni è pissibile contattare i numeri 329 0915734 oppure  tel. 0341 481.243 – 254 – 397 – 412 (Servizio Informazione, comunicazione e partecipazione)

L’Associazione Gruppo Aiuto Mesotelioma

Nata a luglio 2015 come ONLUS, l’associazione è sul territorio già dal 2014 per volere di alcuni famigliari vittime dell’amianto e per dare voce ad un tema così attuale.
Anche in collaborazione con le istituzioni e alcune associazioni nazionali, promuove eventi come convegni e dibattiti con lo scopo di informare i cittadini sulla pericolosità dell’esposizione alle fibre di amianto.
Inoltre organizza manifestazioni culturali e musicali a favore della ricerca e fornisce supporto agli ammalati e alle loro famiglie che si trovano impreparate ad affrontare una malattia asbesto-correlata.
L’associazione collabora con le scuole superiori su progetti a tema ambiente-salute, per favorire una maggiore presa di coscienza e consapevolezza.

Leggi anche:  Movimento Consumatori Lecco: nasce il primo sportello di educazione finanziaria

L’amianto un minerale diffuso in natura

L’amianto o asbesto è un minerale fibroso molto diffuso in natura.
Si sono vari tipi: amianto bianco o crisotilo, amianto blu o crocidolite, amianto marrone o amosite.
La sua pericolosità consiste proprio nella sua struttura a fibre.
Attraverso la respirazione o ingestione di fibre può provocare tumore al polmone, mesotelioma alla pleura o al peritoneo.
Dopo molti anni dall’esposizione si possono manifestare i sintomi. Dal 1991 è bandita la produzione in italia ma ci sono ancora molti metri cubi di amianto da smaltire.

Un materiale che uccide

A 24 anni dalla legge 257/1991 che ne ha bandito l’utilizzo ma non obbligato lo smaltimento, la polvere d’amianto continua ad uccidere almeno 8 italiani al giorno e a contaminare, secondo le stime di Wired, oltre 300.000 edifici (dati 2015). Di questi, almeno 3.000 sono caratterizzati dal massimo rischio di contaminazione anche per la popolazione italiana più giovane. In oltre 2.400 scuole italiane c’è ancora amianto.

sito www.gruppoaiutomesotelioma.org

email: info@gruppoaiutomesotelioma.org