Eccellenze lecchesi:  uno scatto della Grignetta, davvero da togliere il fiato,  è valso un premio, l’ennesimo, al fotografo lecchese Mauro Lanfranchi.

Lo spettacolo della Grignetta

Lo scatto di Lanfranchi si intitola “Sospesi oltre le nubi”. Ha sbaragliato la concorrenza vincendo il   concorso “Vivi la montagna” promosso dal Cai di Crema. La premiazione è in programma domani, sabato 3 febbraio, presso la sede del Cai di Crema.

Mauro Lanfranchi

Nasce a Lecco nel 1952, inizia a occuparsi di fotografia negli anni ’70 e partecipa a numerosi concorsi fotografici. Negli anni ’80 organizza corsi di fotografia e proiezioni nelle scuole lecchesi. Nel 1985 firma la sua prima collaborazione con la rivista Natura Oggi. Ha collaborato con le più importanti riviste di montagna, tra cui Orobie, Alp, Rivista della Montagna e Meridiani Montagne. Duecentoventi testate nazionali ed estere hanno pubblicato sue immagini.

 

I premi

Fra i più importanti riconoscimenti, devono essere ricordati la medaglia d’oro per la sezione natura al prestigioso concorso internazionale «Colore in trasparenza». Ma anche il premio per la miglior foto giornalistica a Firenze organizzato dal Fotoclub Il Cupolone. E ancora  il primo premio per la miglior foto subacquea, assegnato dalla rivista Il Subacqueo. E e il primo premio al campionato italiano Kodak di fotografia a colori, in occasione del quale sono state inviante oltre trentamila fotografie. Nel 2010 le sue foto sono state alla  in  Torre Viscontea di Lecco con «La Presolana», un omaggio alla Regina delle Orobie.

Leggi anche:  Fusione del Parchi: interviene l'associazione Monte di Brianza

Le congratulazioni del sindaco Virginio Brivio

“Un’immagine incredibile, che immortala la Grignetta e ci fa volare alto con l’immaginazione” sottolinea il sindaco Virginio Brivio. “Un’immagine che arriva dritta al cuore dei lecchesi e di chiunque ami la montagna e la natura. Grazie a Mauro Lanfranchi per contribuire da anni con la sua passione a promuovere il nostro territorio conosciuto in tutto il mondo proprio grazie alle sue cime”.

Clicca qui per guardare tutte le foto che hanno partecipato al concorso.