Pneumologia al Mandic,  oggi, venerdì è stato firmato l’accordo tra Asst e Inrca per il trasferimento del reparto all’interno dell’ospedale di Merate. A sancire ufficialmente il provvedimento, che prevede quindi il “trasloco” dei pazienti critici da Casatenovo a Merate, sono stati il direttore generale dell’Asst di Lecco Stefano Manfredi e il direttore dell’Inrca Mario Paoli. Tutto ciò davanti al direttore generale dell’Ats Brianza Massimo Giupponi. L’accordo di oggi ha una durata di 12 anni.

I passi compiuti per il trasferimento della Pneumologia al Mandic

Lo scorso 5 maggio era stato firmato il protocollo d’intesa. Il primo passo era stato siglato anche davanti all’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. “Durante questi mesi si è svolto un intenso lavoro coordinato da Ats per definite tutti i dettagli programmatici e preparare il reparto al presidio meratese” spiegano i firmatari. “L’accordo di oggi quindi  disciplina gli aspetti tecnici amministrativi e giuridici”.

I posti letto

22 i posti letto trasferiti dall’Inrca al Mandic. L’obiettivo è in particolare quello di “conseguire uno stretto  collegamento tra la realtà ospedaliera e il territorio”. In che modo? “In particolare attuando forme di collaborazione e sinergie per una miglior presa in carico di soggetti fragili”

Leggi anche:  Dossier buone pratiche ambientali: Legambiente promuove i comuni meratesi

Gli aspetti operativi

Ma come funziona il trasferimento? L’Asst mette a disposizione i locali per il nuovo reparto di Pneumologia che sarà al quinto piano del Padiglione Villa (Blocco A del presidio). L’Inrca invece è di fatto “titolare della attività sanitaria erogata, della presa in carico del paziente,  e di tutto il personale del reparto”. Ciò fatta eccezione il personale medico che garantisce la continuità assistenziale notturna e festiva. All’interno del nuovo reparto quindi l’Asst potrà erogare diverse prestazioni:  dagli esami di laboratorio a prestazioni specialistiche occasionali. Allo steso modo “Inrca erogherà a favore dei degenti del Mandic le prestazioni specialistiche pneumologiche”.