Momento di festa, condivisione, ma soprattutto una occasione per ringraziare i lecchesi che si sono spesi per gli altri. Come ogni anno il brindisi natalizio organizzato dalla Prefettura è  coinciso  con la cerimonia di premiazione dei  nuovi lecchesi benemeriti. Un evento emozionante con l’intrattenimento musicale dell’Ensamble Ottoni costituito dai ragazzi del Liceo musicale di Lecco. Non solo ma studenti in campo anche per il buffet che è stato preparato dai ragazzi del  Cfpa di Casargo.

Il prefetto Baccari premia i lecchesi benemeriti

Stamattina infatti, nella splendida cornice dell’auditorium della Casa dell’Economia, sua eccellenza il prefetto Liliana Baccari ha consegnato tre Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e una Medaglia al Valore Civile. A riceverle sono stati Angelo Corti di Calolzio, il maresciallo Caciccia di Colico, Maria Chiara Mandelli di Brivio e Giulio Oteggia di Valmadrera.

Medaglia d’argento al valor civile in favore del sig. Angelo Corti

“Con pronta determinazione non esitava ad avvicinarsi ad un uomo che, con propositi suicidi, aveva dato fuoco alla propria autovettura e si lasciava avvolgere dalle fiamme. Riusciva ad allontanarlo e, in attesa dell’arrivo dei soccorsi, copriva con la neve raccolta da terra il corpo ed il viso dell’uomo gravemente ustionato. Chiaro esempio di elette virtu’ civiche e umana solidarietà.”

Leggi anche:  Morto don Sergio Ceppi, la Brianza lo piange

 

Cavaliere Giuseppe Cacicia

“Maresciallo Maggiore dei Carabinieri e Comandante della Stazione di Colico. Per l’opera e l’impegno prestati in occasione dell’emergenza alluvionale in Valtellina nell’autunno del 2000, ha ricevuto attestati di pubblica benemerenza e la Medaglia di Bronzo conferita dal Capo Dipartimento della Protezione Civile2.

Cavaliere Maria Chiara Mandelli

 

In qualità di iscritta all’Istituto “Nastro Azzurro” si è dedicata al restauro delle tombe dei soldati Austro-Ungarici che riposano nel cimitero di Cremona, Casalmaggiore e Pizzighettone ed è stata tra gli organizzatori degli incontri italo-austriaci per la pace e dei gemellaggi tra la Croce Nera d’Austria e l’Istituto del Nastro Azzurro. Per il suo impegno ha ricevuto da parte della Croce Nera Austriaca la Spilla d’Onore d’Oro”.

Cavaliere  Giulio Oreggia

“Docente nel campo della formazione professionale, si occupa, da quasi 40 anni di volontariato con il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico e con la Croce Rossa per la quale ha ricoperto la carica di Presidente del comitato locale di Valmadrera dal 2001 al 2016”.