Montella esonerato dal Milan. E testimonial, suo malgrado, della campagna dei panettoni solidali della Croce Rossa di Casatenovo. Che ha tratto ispirazione dal suo esonero per stuzzicare, con grande ironia, la generosità dei brianzoli.

Montella esonerato diventa testimonial della Cri

“Vincenzo non mangerà il panettone. Tu puoi approfittare del panettone solidale Cri Casatenovo”. Così recita infatti il meme – ovvero la vignetta con foto e didascalia tipica dei social – creato ad hoc per la campagna solidale del sodalizio casatese. Che come ogni anno porta i volontari della Croce Rossa a raccogliere fondi vendendo panettoni. E pure pandori. Sia nei vari banchetti organizzati da qui alle feste natalizie che on line. Per acquistarne uno è infatti possibile cliccare qui.

Niente panchina, niente panettone

Grande, senza dubbio, l’ironia della Croce Rossa di Casatenovo nell’approfittare di un fatto che continua a far discutere gli appassionati di calcio. Come noto, Vincenzo Montella ha pagato con l’esonero il pareggio per 0-0 tra il suo Milan e il Torino. Un risultato deludente, maturato per altro proprio a San Siro. Al suo posto la dirigenza rossonera ha scelto Rino “Ringhio” Gattuso. Oltre al danno, per Montella, pure la simpatica beffa Made in Casatenovo. Chissà se qualcuno gli riferirà della vignetta. Siamo certi che il tecnico napoletano ci farebbe una risata. E chissà, forse pure lui finirebbe per acquistare un panettone solidale.

Leggi anche:  A Silvio Berlusconi vogliono dare le chiavi di Casatenovo