Eccellenze lecchesi, o per la precisione bellanesi applaudite ovunque. Questa volta la standing ovation è per l’artista di Bellano (ma conosciuto in tutta Italia e non solo) Velasco Vitali. E’ sua l’opera di cui si è tanto parlato in questi giorni, ovvero il mega calendario dell’Avvento allestito in  piazza San Magno a Legano

Mega calendario dell’Avvento

Un’opera splendida e singolare che ha accompagnato i legnanesi per tutto il mese di dicembre e che con la giornata di oggi, Vigilia di Natale, passerà davvero alla storia.  Il calendario è stato realizzato utilizzando la facciata della palazzina che  guarda sulla piazza centrale della cittadina. Davvero incredibili le dimensioni. La superficie del calendario supera i 330 metri quadrati.

L’artista

Velasco Vitali nasce nel 1960 a Bellano sul Lago di Como. Figlio d’arte, il padre Giancarlo Vitali è pittore, inizia a dipingere sin da bambino, compiendo i suoi studi da autodidatta.
Giovanni Testori lo invita, ventiquattrenne, a partecipare alla mostra Artisti e scrittori presso la Rotonda della Besana di Milano. Sin dagli esordi, in anni che già vedono alcune importanti mostre personali (tra le quali: Velasco – Opere 1985-1986 a cura di Vittorio Sgarbi; Velasco a cura di Marco Vallora nel 1987).

Leggi anche:  Salviamo Alfie, un appello lanciato da Cisano Bergamasco

Il percorso artistico di Velasco Vitali è caratterizzato da una pittura ispirata a una rappresentazione cruda, netta e allo stesso tempo visionaria e onirica di paesaggi naturali e urbani, per la quale è oggi riconosciuto come uno dei massimi esponenti italiani contemporanei.