Maria Riboli e le altre vittime del terrorismo vivono nei cuori di amici e parenti. Il 9 maggio si è tenuta la giornata europea della memoria delle vittime di terrorismo e in tanti hanno voluto ricordare la vittima di Solza.

L’associazione a Maria Riboli ha colto l’occasione per ricordarla

Riboli, residente a Solza, perse la vita nella strage di Dacca del 2016. Da allora un’associazione è sorta per dare un senso a questa prematura e ingiusta scomparsa. La sorella, Graziella Riboli, si è recata a Roma in occasione di questa significativa giornata. “Siamo stati ricevuti privatamente dal presidente Sergio Mattarella che ci ha dedicato alcuni minuti e ci ringraziati per questa importante iniziativa” ha infatti dichiarato.

Una pedalata per ricordare Maria Riboli

I ciclisti sono partiti dal Friuli il 2 maggio, terra nativa di Cristian Rossi, anch’esso vittima dell’attentato, per poi raggiungere Udine. Successivamente il gruppo si è recato nel paese natale di tutte le vittime. Roma, traguardo finale, è stata raggiunta il 9 maggio, giorno in cui gli amici ed i parenti hanno potuto unirsi e confrontarsi sul tema del terrorismo.