Incursione dei ladri in canonica domenica sera. Il furto è stato messo a segno mentre il parroco si trovava fuori a cena, l’amara scoperta fatta al rientro intorno alle 22.

Ladri in canonica, a soqquadro anche l’abitazione del parroco

Si sono introdotti in canonica, situata a ridosso della chiesa prepositurale di sant’Ambrogio a Merate,  domenica sera, mentre il prevosto don Luigi Peraboni si trovava fuori a cena. E poi con calma hanno rovistato dappertutto in cerca delle offerte del fine settimana. Prima hanno setacciato il piano terra, poi anche l’abitazione del parroco situata al secondo piano. Quindi sono fuggiti con circa tremila euro in contanti, frutto delle offerte raccolte durante  le messe del fine settimana, ma anche dei lasciti e delle donazioni dei fedeli.

L’amara scoperta al rientro a casa

Come è rientrato intorno alle 22 il prevosto ha realizzato subito cosa fosse successo. Il tempo di riprendersi dallo shock, don Luigi Peraboni ha subito realizzato di essere finito vittima dei ladri ed ha chiamato i carabinieri. Fortunatamente i malviventi non hanno prelevato nulla di prezioso, neppure i computer o altro materiale dalla segreteria,  ma solo i contanti ai quali evidentemente miravano.