Borse di studio, costituzioni ai ragazzi che hanno compiuto o compiono quest’anno 18 anni e premio allo sportivo dell’anno. Il tutto condito con la presentazione delle associazioni che, con le loro attività e il loro impegno, danno lustro e vitalità ad Airuno.

Giovani protagonisti ad Airuno

Grande festa ieri sera, mercoledì, a Palazzo Municipale dove è andata in scena l’iniziativa intitolata “Giovani di sana e robusta Costituzione”. Ad aprire l’incontro, insieme al sindaco Adele Gatti, c’era Daniele Biffi, presidente della consulta giovani. E’ stato lui ad approfittare della nutrita presenza di giovanissimi per lanciare un appello: “Abbiamo bisogno di nuove leve e nuove energie per pensare all’Airuno di domani”.

Il valore della Costituzione

Il sindaco ha poi aggiunto: “Sono particolarmente emozionata perché è la prima volta che consegniamo la costituzione ai diciottenni. E’ un testo fondamentale in cui vengono messi nero su bianco diritti inviolabili e doveri inderogabili”. Il primo cittadino ha poi preso a prestito le parole di Piero Calamandrei, ricordando che la costituzione è un dovere da compiere ogni giorno. “Ci ricorda i principi di sussidiarietà e cittadinanza attiva che sono ben esemplificati dalle nostre associazioni”.

Una vetrina per le associazioni

Suddivisi per competenze, sono stati presentati i sodalizi operanti nel territorio, lasciando poi a un presidente (per settore tematico) il compito di presentarsi. “L’anno prossimo daremo voce a chi oggi non ha parlato e faremo in modo da assicurare una giusta turnazione” ha ribadito Biffi. La parola è così passata ad Alma Gola, presidente de la Molgolfiera, associazione che, insieme a Fabio Sassi, Asspa, gruppo missionari è stata raggruppata sotto la voce solidarietà. Sono state invece accomunate dal valore della donazione Aido e Avis con Cristina Secomandi, presidente di quest’ultimo, pronta a invitare i ragazzi a entrare nel gruppo. Largo poi a Matteo Tavola, numero uno della Pro Loco, in cui slogan “la cultura è l’unica droga che crea in-dipendenza” ha ben sintetizzato il novero di sodalizi  riunita sotto la voce cultura. Della squadra fanno parte Foto Club Airuno, banda Verdi, Amici di Tino e appunto Pro Loco.

Leggi anche:  Si è spento il papà de “La Gabbianella e il gatto”

Solidarietà, cultura, sport e territorio

Spazio infine al territorio con la Lia, libera imprenditoria Airuno e gli alpini, con il capogruppo Raffaele Tavola che ha ricordato le tante attività solidali svolte dalla penne nere, chiamate a scrivere, ogni anno, il libro verde in cui vengono elencare le ore e le donazioni effettuate. Infine, parola ai rappresentanti delle associazioni sportive. Claudio Rossi dell’OlimpiaGrenta ha ricordato come “Lo sport fa parte della costituzione. Con la nostra attività svolgiamo anche un compito di solidarietà e integrazione”. Daniele Bonfanti, dell’Unione Sportiva ha invece voluto sottolineare come il sodalizio, il prossimo anno, spegnerà 50 candeline.

Costituzione e borse di studio

Dopodichè spazio alla consegna delle costituzioni ai ragazzi del 1999, ovvero Chiara Abbà, Gaia Cannavacciuolo, Giorgia Giudici, Chiara Maggi, Debally Prisca Mahan, Serena Minotti, Matteo Georgi Saligari, Marco Tagliaferri e Juri Zanotti.  C’è stato anche tempo per la cerimonia di attribuzione delle borse di studio, tributate agli studenti che il giugno scorso hanno brillantemente concluso il loro ciclo di studi alle scuole medie. I premi sono andati a Sara Mastromatteo, Alessia Spreafico, Edmond Fabrice Gouba, Nathan Perego e Camilla Ravasio.  

Premio allo sportivo dell’anno

Ciliegina sulla torta il riconoscimento tributato a Yuri Zanotti, giovanissimo campione di ciclismo. 18 anni, Yuri si è laureato campione italiano di mountain bike e ha conquistao il terzo posto agli europei, sfiorando anche il podio ai Mondiali. “Ha portato il nome di Airuno in alto oltre i confini nazionali – ha concluso orgogliosa il sindaco Gatti – A lui vanno i nostri più sentiti applausi”.