Il Festival dell’Orgoglio Migrante Antirazzista è pronto per la sua seconda edizione: le associazioni e i centri sociali si uniranno sabato 16 giugno per dire “no” alle discriminazioni e il luogo prescelto è proprio il territorio che da sempre appartiene alla Lega, Pontida.

Hastag #pontidamore contro #chiudiamoiponti

Oggi pomeriggio ci sarà la conferenza stampa dove gli organizzatori sveleranno nei minimi dettagli le attività che saranno svolte durante l’arco della giornata e gli artisti che parteciperanno all’evento. L’hastag che sta spopolando in riferimento all’iniziativa è #pontidamore, per sottolineare quanto le loro idee siano in opposizione alla scelta del Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che aveva precedentemente lanciato l’hastag #chiudiamoiporti.

Festival Antirazzista a Pontida: Balottelli regala maglie autografate

Mario Balotelli, sostenitore del Festival

Chi sostiene il Festival Antirazzista è Mario Balottelli, che più volte si è schierato contro Salvini sul tema del razzismo e che per l’occasione ha deciso di autografare le maglie che verranno poi regalate ai vincitori del Torneo di calcio meticcio e antirazzista, dedicato a Il Pieri e Hafiz Brc Mohamed, che si svolgerà durante la manifestazione. Mario Balotelli ha già mostrato la maglietta scattandosi un bel selfie, che è stato poi pubblicato sulla pagina Facebook della Manifestazione. 

Leggi anche:  Intesa raggiunta per il parcheggio dell'Ospedale Manzoni

Nuova ordinanza per Pontida

Il sindaco ha voluto emettere subito un’ordinanza che prevede l’imposizione di alcuni limiti allo svolgimento degli esercizi pubblici e la chiusura delle vie centrali e degli uffici comunali. Il motivo di tale decisione è spiegato dallo stesso sindaco, Luigi Carozzi: “L’annunciato svolgimento di una pubblica manifestazione con la presenza di una elevata e imprecisata moltitudine di partecipanti, senza che siano state rilasciate autorizzazioni costituisce motivo di grave pregiudizio non solo per l’incolumità pubblica e per la sicurezza urbana, ma anche per la salute dei residenti”.