Confermate le tre stelle Michelin al ristorante di Crippa, lo chef originario di Viganò. Il notissimo “Piazza Duomo” di Alba è stato nuovamente insignito del prestigioso riconoscimento ed è stato inserito tra i migliori ristoranti intaliani della celeberrima Guida Michelin. Tre invece i locali della provincia di Lecco con una stella Michelin.

Tre stelle Michelin

Solo poche settimane fa lo chef brianzolo Enrico Crippa, classe 1971, nativo di Carate Brianza, ma residente a Viganò, era entrato nell’olimo della cucina  mondiale. L’artista dei fornelli infatti era stato inserito neonata classifica internazionale The Best Chef . Ora questa nuova, meritata e prestigiosa conferma della sua professionalità.

La guida

La guida Michelin, un vero must nel campo della enogastronomia, è stata presentata a Parma. Rappresenta   il maggiore riferimento mondiale per la valutazione della qualità dei ristoranti a livello nazionale e internazionale. E’ quindi un vero onore entrare nella guida e ricevere una stella. E nel Lecchese ci sono delle gradite confeme

Gli stellati in provincia di Lecco

Son tre i ristoranti che quest’anno possono vantare una stella Michelin in Provincia di Lecco.  Uno nel capoluogo, uno nel Casatese e uno nel Meratese. Quest’ultimo è il  Dac a trà che si trova a Castello di Brianza. “Creatività e ricerca continua. Rispetto per il territorio e per ciò che ha da offrire. Parte da qui la nostra cucina, dal 2013 premiata con una stella Michelin” spiegano i titolari. “Al centro di tutto le materie prime, sempre genuine, fresche e preferibilmente a km zero. Per dare vita ad una cucina italiana contemporanea, autentica ed innovativa”.

 

Nel casatese, ovvero a Viganò, c’è invece Pierino Penati. “E’ un onore anche quest’anno essere premiati con la Stella della Guida Michelin” si legge sulla pagina fb del ristorante. “La dedichiamo a Voi, nostri amici e clienti, per i quali cerchiamo tutti i giorni di diventare un po’ più bravi. La vostra soddisfazione è per noi la più grande conquista. Un grande abbraccio da Theo e Pierino Penati”.

Leggi anche:  Fatevi un selfie per Natale con il Gruppo Netweek

 

In città

La stella Michelin illumina anche Lecco e in particolare il ristorante Al Porticciolo 84 di Lecco. Al Porticciolo 84 è da quasi trent’anni anni un punto di riferimento per la ristorazione di alta qualità nel territorio lecchese.  Daria e Bruno Ferrari hanno gestito il ristorante con passione dall’anno della sua apertura, il 1984. Dal 2004 è il figlio Fabrizio a occuparsi della cucina centrata sul pesce di mare. Giovane e creativo chef, Fabrizio Ferrari ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti tra cui una stella assegnatagli dalla guida Michelin dal 2006 ad oggi ed è riuscito a coinvolgere nella vita del Porticciolo anche la compagna Anna.  Dal 2012 il ristorante fa parte dell’Associazione Jeunes Restaurateurs D’Europe. Nel 2016 il ristorante è stato il primo in Italia ad ottenere la certificazione per la Catena di Custodia secondo lo standard MSC Pesca Sostenibile – Marine Stewardship Council, di cui Fabrizio è anche Ambassador.

 

Dal Teatro Regio di Parma, le nuove "Stelle" della #GuidaMICHELIN Italia 2018. Interviste, contenuti speciali e molto altro ancora con Fjona Cakalli Segui qui la diretta Facebook.

Pubblicato da Michelin su Giovedì 16 novembre 2017