Torre de’ Busi è diventato il 243esimo comune della provincia orobica

Cerimonia ufficiale l’11 gennaio

E’ stata fissata per giovedì 11 gennaio la cerimonia ufficiale di ingresso del Comune di Torre de’ Busi nella provincia di Bergamo. Il presidente Matteo Rossi ha infatti comunicato al sindaco Eleonora Ninkovic la volontà di festeggiare  in grande stile l’ingresso dell’ormai ex comune della provincia di Lecco. Rossi ha infatti deciso di dare il benvenuto all’amministrazione Ninkovic nel corso della cerimonia di premiazione dei cittadini benemeriti.  Un ritorno ufficializzato ieri, venerdì, dalla Camera con l’approvazione del disegno di legge proposto dal senatore della Lega Nord Paolo Arrigoni.

Un ritorno atteso dal 1992

Già fortemente legato con la provincia orobica, Torre de’ Busi torna con Bergamo dopo l’addio forzato avvenuto nel 1992. In quell’occasione il Comune venne aggregato alla nascente provincia di Lecco. Una decisione maldigerita in paese, che con Bergamo ha continuato a mantenere forti legami. Tanto che, quando poco più di un anno fa, si era iniziato a parlare di accorpamento delle province e nascita di macroaree, Torre de’ Busi aveva colto la palla al balzo iniziando a caldeggiare il ritorno con Bergamo. Era nato anche un comitato, presieduto da Sara Beloli, che ha seguito passo dopo passo questo avvincente iter fino alla votazione di ieri alla Camera. Ora si attende la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della legge mentre gli uffici sono già al lavoro per predisporre tutte le pratiche necessarie al cambio di circoscrizione.