E’ in programma un nuovo censimento per il parco di Villa Greppi a Monticello Brianza. Un indispensabile punto di partenza per un’adeguata conoscenza del patrimonio e per una sua migliore gestione.

Il censimento del patrimonio arboreo

Il censimento ha permesso di classificare ben 55 specie di alberi e arbusti presenti nel parco. Del progetto di tutela e valorizzazione è emersa la volontà di  adottare un nuovo piano di gestione del verde, realizzare un programma di ripiantumazione e rinnovo delle specie arboree deperite. Verranno inoltre ricostruite sezioni storiche del parco. Un tecnico agronomo si occuperà di una sempre più attenta manutenzione. Il censimento è condotto tra ottobre 2017 e febbraio 2018. Esso rappressenta un’ indispensabile punto di partenza per un’adeguata conoscenza del patrimonio e per una sua migliore gestione. Tra gli esemplari di maggior valore un cedro del Libano e un leccio.

L’intervento di Marta Comi

Marta Comi, presidente del Consorzio Brianteo di Villa Greppi, ha spiegato l’importanza del progetto. “Tutelare e valorizzare il parco storico di Villa Grepp significa tutelare il patrimonio della Villa stessa. Nell’ultimo anno abbiamo speso di più per interventi di integrazione e cura. Abbiamo poi individuato una figura specialistica dedicata completamente al parco e alle aree verdi. Abbiamo un piano di manutenzione del parco e rinnovo delle specie arboree. Lavoriamo inoltre per la valorizzazione del parco dal punto di vista della fruizione del pubblico”, ha affermato Comi.