Discussa oggi in aula l’interrogazione su Del Boca presentata da Raffaele Straniero

Straniero ha chiesto lumi sulla sospensione di Del Boca

Si è discusso oggi in aula dell’interrogazione del consigliere regionale Raffaele Straniero. L’ex sindaco di Oggiono, consigliere regionale del Pd ha infatti presentato un’interrogazione inerente la sospensione di due mesi per il dottor Gregorio Del Boca, primario di Ostetricia e ginecologia dell’Ospedale Mandic di Merate. Nel documento Straniero chiede lumi anche sulla sospensione  di Gedeone Baraldo, direttore medico del presidio Manzoni di Lecco.

Un documento che interpreta il sentimento del territorio

Spiega Straniero: “La mia interrogazione cercava di interpretare il sentimento di un intero territorio. Infatti i bacino territoriale di riferimento dell’ospedale è rimasto  molto sorpreso dalla notizia. Per questo sono stato spinto a chiedere spiegazioni all’assessore Gallera. Inoltre voglio  conoscere le motivazioni della decisione e voglio  sapere se questo fatto, unito a tutta una serie di altri indici di carenza di personale, non costituisca di fatto un depotenziamento del presidio Mandic di Merate. Tutto questo  in contraddizione con gli annunci e le dichiarazioni dei mesi scorsi sull’importanza  di una valorizzazione di questo ospedale”.

Leggi anche:  Lombardia Autonoma sì trasversale alla risoluzione I COMMENTI LECCHESI

Una vicenda delicata

“Infine ho appreso dalle parole dell’assessore che la vicenda dei due medici sospesi è delicata e mi auguro che possano dimostrare la loro estraneità alle irregolarità che vengono loro attribuite. Per quanto riguarda l’ospedale di Merate invece è stata confermata la volontà di irrobustirne l’offerta. Visto che  non  si vuole depotenziare il presidio, mi auguro che alle parole seguano presto i fatti”.

Continua la petizione in favore di Del Boca http://giornaledilecco.it/attualita/giu-mani-del-boca-metti-firma/