Calciatore fa la pipì vicino alla panchina: squalificato

Pipì vicino alla panchina

Ha davvero dell’incredibile quanto successo domenica scorsa sul campo dell’Olginate dove è stato disputato il derby lariano tra Olginatese e Como. Per la cronaca la partita è finita (ahimè) 5 a 1 per i cugini comaschi. Ma se sul fronte atletico e del risultato i comaschi hanno decisamente brillato, su quello del fair play gli ospiti non hanno fatto una gran bella figura. A partire dal giovane Giulio Camarlinghi, classe 1999, che , relegato in panchina (era già in castigo?) non è riuscito a trattenersi e … ha fatto la pipì. Un attacco di incontinenza improvviso o solo un gesto di grande maleducazione? Non si sa, quel che è certo è che la azione gli è costata una dura reprimenda visto che il giudice sportivo gli ha inflitto ben due giornate di squalifica.

Pure schiaffi e calci

Si è beccato invece tre giornate di squalifica un altro giocatore comasco, Gabriele de Nuzzo, che ha schiaffeggiato un giocatore avversario mentre Mattia Lacchini, in forza all’Olginatese dovrà scontare due giornate per  aver dato un calcio a un avversario mentre il gioco era fermo.