Il Rotary Club ha indetto la seconda edizione del premio Vittorio Randone. I  vincitori hanno così esposto il loro viaggio al Parini, al Viganò e all’Agnesi.

Premio Randone i vincitori del concorso

Le finali del famigerato premio si sono svolte tra venerdì e sabato. In gara gli studenti del Parini di Barzanò e degli istituti Viganò e Agnesi di Merate, hanno quindi presentato i loro viaggi (tema del premio) e le esperienze legate ad essi. La belezza di queste esposizioni però non era dovuta solamente ai magnifici posti visitati. Il racconto, infatti, è stato esposto dai finalisti in più di una lingua europea. Ecco allora che il fascino del premio resta dunque legato all’emozione continua che, il rivivere questi itinerari magnifici, provoca negli studenti. Ma questo non varrebbe tanto se non fosse inoltre stato rafforzato dalla difficoltà dell’esposizione. Motivo di vanto e orgoglio, infatti, questi studenti hanno dunque reso onore al loro percorso scolastico. Sono infatti state utilizzate le lingue studiate durante gli anni scolastici passati e dunque si è dato spazio alle conoscienze che i tre istituti hanno fornito ai vincitori.

I racconti della finale

L’atto conclusivo della seconda edizione del premio Randone è stato così costituito dall’esposizione, davanti al numeroso pubblico, del proprio viaggio.  Le presentazioni sono state valutate da una valida giuria. I due eventi, di venerdì e sabato, si sono dunque svolti all’interno delle aule magne del Parini e dei due istituti meratesi. Molto partecipate e di grande livello, le finali sono state una bellissima occasione per i premiati di mettere in mostra la loro grande preparazione e di rivivere, insieme agli ascoltatori, i loro magnifici viaggi.