Ha assistito ad una spaccata in centro a Bergamo nel cuore della notte. Non solo. L’ha pure filmata. E’ accaduto poco dopo la mezzanotte di ieri, giovedì. Nel mirino dei malviventi una boutique del brand Tiziana Fausti, già colpita nel mese di giugno con le stesse modalità e più o meno alla stessa ora.

Ha filmato la spaccata in centro

E’ un 25enne di Bergamo, Sergio Dominoni, ad aver ripreso la scena. “La maggior parte della gente che c’era in centro era nei pressi della giostra che era andata a fuoco verso le 19.20. Ero anch’io nelle vicinanze quando alle 0.10 ho sentito un forte botto. Ho capito subito che si trattava di una spaccata”. Anche altri ragazzi hanno assistito alla scena, spaventati ma soprattutto increduli. “Senti spesso parlare di questi fatti, ma quando li vedi con i tuoi occhi resti impotente. L’unica cosa che ho potuto fare è stato chiamare il 112. La volante è arrivata dopo 20 minuti circa ed in seguito è giunta anche la Scientifica. Sono tornato a casa e son rimasto sveglio fino alle 4 del mattino a pensare cosa avrei potuto fare. Mentre mi avvicinavo infatti ero convinto di intervenire. Poi però con i malviventi davanti agli occhi sono rimasto immobile. Ho pensato che, probabilmente armati, ci avrebbero messo poco a togliermi di mezzo. E’ gente che non ha nulla da perdere probabilmente”.

Leggi anche:  Amianto Lombardia, nasce il Comitato Ona bergamasco

 

Spaccata in centro

La spaccata dell’altra notte non è certo la prima che si registra in centro a Bergamo. Nonostante le telecamere di videosorveglianza.  L’ultimo caso che si ricorda per la violenza impiegata è quello del 15 marzo 2015 a danno della gioielleria Curnis. Un’auto ariete aveva divelto la saracinesca procurando danni per oltre un milione e mezzo di euro. I responsabili sono stati assicurati alla giustizia nel febbraio di quest’anno. Un altro furto nella stessa gioielleria si è verificato già a novembre 2016.